Le mie composizioni
Cucina ricercata e di qualità.

"Il mio percorso lo interpreto sempre come un viaggio. Una contaminazione continua fatta di persone, di cose buone, di incontri."

Che io sia un Executive Chef è sotto gli occhi di tutti ma l'altra parte del mio lavoro, quella meno conosciuta..


Per spiegarlo ai non addetti ai lavori faccio sempre un paragone che amo molto. Moda e cibo; immaginiamo di avere per modelli degli ingredienti ed ecco: come la Fashion Stylist è la Redattrice di Moda così la Food Stylist è la Redattrice del Cibo. La Food Stylist realizza i piatti che vedete in cinema, pubblicità e TV. I piatti da mostrare in una scena di un film o da fotografare per una rivista, un catalogo, un cartellone pubblicitario, un libro ecc. L’Home Economist poi deve possedere la capacità di prefigurarsi l’immagine prima dello scatto o dell’inquadratura e avere l’abilità di tradurre le sensazioni olfattive, gustative e tutta l’attrattiva di un piatto reale in qualcosa che sia fruibile attraverso una foto bidimensionale o una ripresa video. Un Food Stylist è chi si occupa di acquistare, oltre che scegliere, gli ingredienti migliori e si premura di gestirli e disporli nella maniera più accurata e precisa per l’operatore, il fotografo (un po’ come dicevamo la stylist nel mondo della moda per gli abiti, gli accessori). Questa figura professionale, deve conoscere i tempi di scatto e di ripresa, che spesso non sono compatibili con la “durata” del piatto e in qualche caso chiede aiuto ad “ingredienti speciali”! Vi faccio qualche esempio: Bastoncini di incenso – Quando capita di dover realizzare una foto di un cibo “fumante”, che sia un BBQ come nella pubblicità di una nota marca di acqua che ho girato tempo fa, ma anche un piatto di pasta...anche se lo scatto viene realizzato appena il prodotto viene impiattato, il vapore “naturale” spesso non ha quella giusta consistenza per essere sufficientemente visibile in video o nello scatto perciò utilizziamo questi piccoli accorgimenti. La glicerina tra i tanti è forse uno dei più longevi “ingredienti speciali”. Quando si deve fotografare una bottiglia o un oggetto appena estratto dal frigorifero ed imperlato di gocce di condensa, quando si vuole simulare un bicchiere ghiacciato ecco che qualche goccia di glicerina renderà il nostro “modello” ricoperto di goccioline in modo esemplare e il nostro scatto risulterà impeccabile! L’altra mia parte del lavoro consiste nel supportare chi vuole aprire un ristorante e curare la start up o anche seguire chi ha già una struttura avviata ma vuole cambiare percorso. Questo significa formare il personale di cucina e di sala.

Micaela


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi