Carciofo d’oro a Mikychef
Nov 7, 2016
Mikychef: la poetessa romana della cucina
Nov 8, 2016
Vedi tutto

Eccoci a parlare ancora di cucina, stavolta con una giovane chef molto particolare: Micaela di Cola in arte MikyChef. Particolare dicevo perché è uno chef che unisce l’arte della cucina con la capacità imprenditoriale: annovera nel suo curriculum collaborazioni con nomi noti della cucina, dello star system, programmi TV ecc… Non le dispiace sperimentare portando con se tutto quello che la sua famiglia di ristoratori le ha insegnato. Figlia di ristoratori, tu invece crei un tuo percorso, preferendolo ad una strada sicura e già tracciata. Cosa ti ha spinto in questa direzione? Credere che nella ristorazione ci possa essere una strada sicura è per me ormai fuori dal momento storico. La società ormai ci richiede figure professionali nuove anche in settori considerati ancora tradizionali come la cucina. Sicuramente avere dei modelli in famiglia è stato importante, ai miei devo molto, mi hanno trasmesso la passione autentica per il cibo, il saper coccolare con esso… ma io ferma proprio non so stare. La voglia di viaggiare, di conoscere, di scoprire sempre cose nuove e di non legarmi ad un solo posto è quello che mi ha fatto intraprendere il viaggio. Il mio lavoro è piuttosto articolato nel senso che pur lavorando nel mondo del food, tra le mie passioni, perché di questo si tratta, mi divido tra il lavoro come food stylist (Home Economist), la consulente per la ristorazione tradizionale e la realizzazione di eventi, matrimoni, questo ti porta a girare tra i vari set, i ristoranti, le location. Per spiegarlo ai non addetti ai lavori faccio sempre un paragone che amo molto.

Articolo completo http://bit.ly/2s6v3hp

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi